Calasanzio Cultura e Formazione

Iscrizioni al Doposcuola per Ragazzi dai 10 ai 17 anni

CENTRO RAGAZZI – Online il Buono a copertura parziale della tariffa

Il Calasanzio apre le iscrizioni per il “Doposcuola” per ragazzi dai 10 ai 17 anni, con la possibilità da parte dei nuclei familiari di richiedere un “Buono Servizio di Conciliazione” per la copertura totale o parziale (in base al reddito ISEE) della tariffa applicata.

Le attività di sostegno scolastico e recupero  e ricreative e culturali si svolgeranno dal lunedi al venerdi dalle 15,00 alle 18,00

 

PROCEDURA PER LA DOMANDA,  DA PARTE DEI NUCLEI FAMILIARI, DI BUONI SERVIZIO DI CONCILIAZIONE PER L’UTILIZZO DEL SERVIZIO CENTRO POLIVALENTE PER MINORI

 “CALASANZIO CULTURA E FORMAZIONE

 ISCRITTO AL CATALOGO TELEMATICO DELL’OFFERTA DELLA REGIONE PUGLIA. 

 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia – n. 187 del 27-12-2012

 Copertura della tariffa applicata

  Il presente Avviso prevede il pagamento, per un periodo cumulativo non superiore a 11 mensilità nell’anno, della tariffa applicata dal CALASANZIO Cultura e Formazione, iscritto nel Catalogo on-line dell’offerta per minori. Il pagamento avviene a seguito dell’effettiva erogazione del servizio di conciliazione per il quale è stato effettuato l’abbinamento con i nuclei familiari  richiedenti,  sulla  base  della  tariffa  dichiarata  all’atto  di  iscrizione  al Catalogo  dell’offerta.

 Il pagamento della tariffa applicata varia ed è determinata  in  relazione alle condizioni economiche dei nuclei richiedenti così come rilevano da attestazione ISEE regolarmente rilasciate ed in corso di validità:

 

ISEE                                                                      TARIFFA FAMIGLIA

 

da 0 a € 7.500,00                                                          € 50 mensili

da € 7.501,00 a € 10.000,00                                         € 58 mensili

da € 10.001,00 a € 13.000,00                                      € 82 mensili

da € 13.001,00 a € 15.000,00                                      € 98 mensili

da € 15.001,00 a € 20.000,00                                     € 114 mensili

da € 20.001,00 a € 25.000,00                                    € 130 mensili

da € 25.001,00 a € 30.000,00                                    € 146 mensili

da € 30.001,00 a € 35.000,00                                    € 162 mensili

da € 35.001,00 a € 40.000,00                                    € 178 mensili

 avviso pubblico

 Il  presente  Avviso  pubblico  ha  l’obiettivo  generale  di  favorire  il  potenziamento  di una  rete estesa, qualificata e differenziata su  tutto  il  territorio  regionale di  servizi socio-educativi  per  l’infanzia  e  l’adolescenza,  al  fine  di  promuovere  e  garantire  il benessere e lo sviluppo dei bambini, il sostegno al ruolo educativo dei genitori e la  conciliazione dei  tempi di  lavoro e di  cura, nonché di  sostenere  l’iniziativa privata nell’erogazione  di  servizi  di  cura.  A  tal  fine,  l’erogazione  di  buoni  servizio  di conciliazione in favore dei nuclei familiari di minori 0-17 anni per l’accesso ai servizi per la prima infanzia, l’infanzia e l’adolescenza, di cui al Reg. R. n. 4/2007 e s.m.i., che abbiano conseguito autorizzazione definitiva al funzionamento, è strumento per conseguire  la sostenibilità gestionale delle strutture e dei servizi attivi mediante  il sostegno economico alla domanda da parte dei nuclei familiari destinatari finali. 

Sono  destinatari  dei  Buoni  Servizio  di  Conciliazione,  finalizzati  all’accesso  al  servizio  Centro Polivalente  per Minori “CALASANZIO cultura e formazione”, rientrante nel Catalogo dell’offerta per minori, i nuclei familiari residenti nell’Ambito Sociale Territoriale di Campi Salentina in cui siano presenti uno o più minori tra 0 e 17 anni alla data di presentazione dell’istanza su piattaforma telematica. 

I requisiti di ammissibilità al beneficio sono i seguenti:  

con riferimento alla situazione economica:  

ISEE non superiore a € 40.000,00  (attestato da Dichiarazione Sostitutiva Unica  in corso  di  validità  al momento  della  presentazione  dell’istanza  di  buono  servizio  di conciliazione) riferita alla composizione del nucleo familiare autocertificata in fase di accreditamento su piattaforma telematica nella compilazione della “scheda famiglia” alla quale è abbinato il “codice famiglia”; 

con riferimento alla condizione nel mercato del lavoro:

 a) Uno o entrambi i genitori occupate/i, liberi professionisti/e, titolari di attività di impresa e/o

b) uno o entrambi i genitori partecipanti ad attività formative per un minimo di 20 ore al mese promosse nell’ambito di:

– Programma Operativo Regionale FSE

– iniziative comunitarie

– interventi di formazione continua di cui all’art. 9 della L. 236/1993

– interventi di formazione di cui all’art. 6 della L. 53/2000

– altre attività formative su autorizzazione dell’Amministrazione regionale

– formazione/riqualificazione in seguito a crisi occupazionale

– presentazione  a  un  colloquio  di  orientamento  presso  un  Centro  Territoriale per  l’Impiego  nell’arco  degli  ultimi  12  mesi  dalla  data  di  presentazione dell’istanza di buono servizio di conciliazione.

 L’istanza deve essere presentata esclusivamente on-line accedendo al seguente indirizzo http://bandi.pugliasociale.regione.puglia.it.

  La compilazione on-line dell’istanza può avvenire a partire dalle ore 12,00 del 15 gennaio 2013.

La presentazione dell’istanza avviene in quattro fasi:

 FASE A: Accreditamento referente nucleo familiare

Il  referente  del  nucleo  familiare  deve  autenticarsi  alla  piattaforma.  In  fase  di autenticazione,  dovrà  fornire  anche  il  proprio  indirizzo  di  Posta  elettronica cui  verranno inviate  le  comunicazioni  inerenti  le  procedure  telematiche  cui  il  nucleo  familiare partecipa. 

Il  referente  risulterà  il  responsabile  dei  dati  inseriti  relativamente  alla presente procedura e a tutte le future procedure cui il nucleo familiare parteciperà, fatte salve eventuali comunicazioni di modifica espressamente effettuate. 

FASE B: Generazione codice famiglia

Al  termine della  fase di accreditamento del  referente, previa  convalida,  il  sistema genera il “codice famiglia” inviandolo via SMS al numero di cellulare e all’indirizzo di posta elettronica, indicati dal referente. Accedendo con il proprio  codice  alla  anagrafica  del  nucleo  familiare,  sarà  possibile,  anche successivamente,  modificare  le  informazioni  inserite  ogni  qualvolta  intervengano mutamenti nella composizione e nei requisiti del proprio nucleo familiare. 

FASE C: Accreditamento nucleo familiare.

Questa fase prevede la compilazione di un’anagrafica del nucleo familiare che intende presentare istanza di accesso al buono servizio di conciliazione e precisamente:

a) anagrafica  del  nucleo  familiare  del/dei  minore/i  per  il/i  quale/i  si  intende accedere al Servizio del Calasanzio Cultura e Formazione;

b) condizione economica del nucleo familiare;

c) condizione nel mercato del lavoro del nucleo familiare;

d) modello  di  autocertificazione  ai  sensi  degli  artt.  46  e  76  del D.P.R.  445/2000 s.m.i.

 Tutte le informazioni caricate vengono acquisite dal sistema e trattate nel rispetto del T.U. sulla privacy D. Lgs. 196/2003.

 FASE D: Istanza di accesso al servizio di conciliazione

Al termine delle Fasi A- B- C- sarà possibile procedere alla presentazione della specifica istanza di accesso al servizio del Calasanzio Cultura e Formazione. 

Per ciascun minore del nucleo sarà possibile fruire del servizio di conciliazione del Calasanzio Cultura e Formazione, per un periodo cumulativo non superiore ad 11 mesi. 

Presentazione dell‘istanza di accesso al servizio di conciliazione

1. La  presentazione  dell’istanza  consiste  nella  compilazione  dei  seguenti  moduli disponibili sulla piattaforma telematica:

a) indicazione della tipologia di  offerta per minori tra quelle iscritte nell’apposito Catalogo con  indicazione di due opzioni: opzione A e opzione B nell’ordine di priorità di scelta per il nucleo familiare, nel caso in cui all’atto di incrocio della domanda  con  l’offerta,  la  prima  struttura  indicata  dovesse  far  registrare  la totale occupazione dei posti-utente disponibili;

b) durata  dell’accesso  al  servizio  scelto  nel  Catalogo  (massimo  11  mesi cumulativi nell’anno);

c) copertura oraria richiesta dal nucleo per la frequenza del servizio ed eventuali richieste di servizi aggiuntivi.

2. La procedura di presentazione dell’istanza, con  l’effettiva acquisizione della stessa, mediante  la  piattaforma  informatica  dedicata,  si  esaurisce  con  l’invio  tramite l’apposita  funzione di convalida. A partire dall’invio dell’istanza non è più possibile modificare i dati inseriti nei predetti moduli. Alla domanda verrà attribuito un unico codice pratica.

3. I nuclei familiari possono presentare più istanze di accesso, vale a dire una per ogni minore  0–17  anni  nel  nucleo.  I  nuclei  familiari  possono  presentare  istanza  di accesso al servizio di conciliazione inserito nel Catalogo dell’offerta (D.D. 746/2011) anche  nel  caso  in  cui  stiano  già  usufruendo  del  medesimo  servizio  nell’ottica  di accedere al buono servizio di conciliazione di cui al presente Avviso per sostenere la spesa di compartecipazione del costo delle prestazioni. In tal caso, l’abbinamento di cui  al  successivo  art.  6  comma  1  è  automaticamente  operato  con  il  servizio  di conciliazione del quale già usufruiscono. 

4. Non  è  possibile  fruire  del  beneficio  economico  per  più  di  un  servizio  per  ciascun minore appartenente al medesimo nucleo nello stesso periodo.  

Accettazione dell’istanza e abbinamento

1. Il soggetto erogatore  del  servizio opzionato  (CALASANZIO Cultura e Formazione)  dal nucleo familiare, accedendo con il proprio codice pratica al Catalogo dell’offerta, visualizza l’istanza di accesso  al  buono  servizio  di  conciliazione  e,  dopo  aver  inserito  il  codice  pratica identificativo del nucleo familiare, previa verifica della disponibilità dei posti messi a catalogo, conferma la disponibilità del servizio e determina l’abbinamento (minore-servizio).

2. Con  l’operazione  di  abbinamento  prende  formalmente  avvio  la  fase  istruttoria  di competenza  dell’Ufficio  di  Piano  dell’Ambito  Territoriale  Sociale  di  residenza  del minore,  funzionale  alla  verifica  del  possesso  dei  requisiti  per  fruire  del  buono servizio di conciliazione connesso all’accesso al servizio prescelto. 

Documentazione da presentare

1. Entro  10  (dieci)  giorni  dalla  data  di  richiesta  di  fruizione  del  buono  servizio  di conciliazione e del servizio connesso,  il nucleo  familiare provvede a consegnare al soggetto erogatore (CALASANZIO Cultura e Formazione) la seguente documentazione: 

a) istanza  generata  dalla  piattaforma  informatica  resa  in  modalità  di autocertificazione ai sensi dell’art. 46 del DPR 445/2000 debitamente firmata;

b) fotocopia sottoscritta in originale del documento di riconoscimento indicato nella istanza generata dalla piattaforma informatica;

c) attestazione  ISEE  corrente,  rilasciata dall’INPS o da  soggetto all’uopo abilitato per  legge,  conforme  a  quella  dichiarata  in  auto-certificazione  nel  format dell’istanza e pertanto vigente alla medesima data.

2. Sarà  cura  del  soggetto  erogatore  (CALASANZIO Cultura e Formazione)  caricare  sulla  piattaforma telematica,  attraverso  apposita  funzione,    tutta  la  documentazione,  al  fine  di renderla disponibile all’Ufficio competente presso il Comune capofila dell’Ambito territoriale  ovvero  presso  il  Comune  di  riferimento  (in  relazione  alle modalità organizzative  che  saranno  state  adottate  da  ciascun  Ambito  territoriale)  per effettuare  le  necessarie  verifiche  istruttorie  e  determinare  l’ammontare  del buono  servizio  calcolato  automaticamente  dalla  piattaforma  informatica,  che  è convalidato ai  fini della assegnazione e delle successive erogazioni per  tranche da  parte  dell’Ufficio  competente  di  cui  sopra.  Il  soggetto  erogatore  ai  fini  del caricamento su piattaforma telematica della documentazione è tenuto al rispetto rigoroso  dell’ordine  temporale  di  consegna  della  documentazione  e,  in subordine,  dell’ordine  temporale  di  immissione  dell’istanza  di  cui  all’art.  4  del presente Avviso da parte del nucleo richiedente.

 A partire dal primo giorno del mese successivo alla comunicazione di convalida da parte  dell’ente  istruttore  e  di  assegnazione  quindi  del  beneficio  economico denominato  “buono  servizio di  conciliazione” per  il  relativo  importo e  la durata,  il minore  può  utilizzare  la  tipologia  di  offerta  prescelta  dal  nucleo  familiare, usufruendo  dell’incentivo  di  cui  al  presente  Avviso,  nel  caso  di  primo  accesso  ad essa. 

scarica il file per la procedura d’iscrizione

Tags: , , ,

Comments are closed.



Calasanzio - Cultura e Formazione
Sede Legale: Via Pirrotta, 2 - Sede Operativa: Via Cavour, 7 - 73012 Campi Salentina - Lecce
Tel:0832.720162-Fax:0832.794862-email:associazionecalasanzio@virgilio.it-pec:cfpcalasanzio@legalmail.it
P. Iva e C.F.:03752380752
Accreditato presso la Regione Puglia con A.D. n°237 del 27-03-2014 (BURP n° 55 del 24-04-2014) Cod. 9H1I6Q2