Calasanzio cultura e formazione

Un Cantiere Pedagogico presso la Casa Circondariale di Lecce

42576298_472595779896946_1417169238644228096_nEcco Koroglu un veliero di 18 metri sequestrato ai trafficanti di esseri umani e affidato dalla Procura della Repubblica di Lecce al Comune di Melendugno. L’imbarcazione sarà oggetto di restauro da parte dei detenuti della Casa Circondariale di Lecce inseriti in un progetto formativo del Calasanzio cultura e formazione di Campi Salentina, in collaborazione con Alba Mediterranea APS e F.lli Schiavone, azienda leader nella lavorazione del legno, finanziato dall’Assessorato alla Formazione Professionale della Regione Puglia.

Alla fine del percorso il veliero sarà rimesso in mare e navigherà lungo le coste salentine promuovendo cultura, rispetto dell’ambiente e socialità, tramite un successivo accordo tra il Comune di Melendugno e le Associazioni coinvolte nel progetto.

Il percorso formativo in “Operatore dei manufatti lignei”, proposto dal Calasanzio cultura e formazione, nasce dall’esigenza di creare nuove motivazioni per i detenuti e nello stesso tempo vuole sperimentare una metodologia di apprendimento basata sulla pedagogia di cantiere e quindi con un approccio esperienziale.

La Pedagogia di Cantiere è una pedagogia attiva, informale, che mette gli apprendenti in situazione reale di lavoro, attraverso una produzione collettiva, di interesse generale e in risposta ai bisogni di un territorio e della sua comunità.

Una pedagogia che pone gli allievi al centro dell’azione educativa attraverso la realizzazione di un’opera collettiva, di pubblica utilità, che risponde ai bisogni di un territorio e della sua popolazione.
È elaborata in una visione educativa di cittadinanza attiva e si inserisce nei movimenti di pedagogia attiva. Per utilizzare concetti attuali, mette in atto un approccio peer to peer.
È un processo di apprendimento esperienziale che, a partire da un’esperienza concreta, attraverso l’osservazione e la realizzazione dell’esperienza stessa, accompagna progressivamente l’allievo in una, la sua, sperimentazione attiva.


L’ambizione del percorso formativo è quello di condurre gli allievi a (ri) strutturarsi:

  • Diventando attori di un progetto collettivo a sua volta strutturante per un territorio;
  • Partecipando concretamente a un lavoro di qualità;
  • Prendendo spunto di fronte a un modello di lavoro positivo;
  • Sviluppando relazioni con gli altri;
  • Riflettendo sul cantiere, sul progetto e sul proprio modo di apprendere. 
L’approccio pedagogico è positivo se permette all’allievo di ritrovare la fiducia in se stesso, una motivazione, un bisogno di agire e di interrogarsi e quindi di guardare al futuro come persona attiva, come professionista e anche come cittadino!

Comments are closed.



Calasanzio - Cultura e Formazione
Sede Legale: Via Pirrotta, 2 - Sede Operativa: Via Cavour, 7 - 73012 Campi Salentina - Lecce
Tel:0832.720162-Fax:0832.794862-email:associazionecalasanzio@virgilio.it-pec:cfpcalasanzio@legalmail.it
P. Iva e C.F.:03752380752
Accreditato presso la Regione Puglia con A.D. n°237 del 27-03-2014 (BURP n° 55 del 24-04-2014) Cod. 9H1I6Q2